Cura del Prodotto

Beltrami produce tessuti di altissima qualità nel pieno rispetto dell’ambiente e delle persone coinvolte nell’intero ciclo di vita di produzione. Ogni prodotto di biancheria è interamente confezionato a mano con lavorazione artigianale.

I prodotti Beltrami sono realizzati con la massima cura e attenzione secondo rigorosi standard produttivi, per garantire al Cliente il massimo della qualità e delle performance collegate alla tipologia del tessuto.

Tutti i disegni sono esclusivi e i tessuti sono prodotti con fibre naturali, il cui livello qualitativo è garantito da un severo controllo sia sulla qualità del materiale che sull’affidabilità del fornitore.

La certificazione OekoTex® rappresenta un’ulteriore garanzia a tutela della salute del Cliente: questo simbolo contraddistingue i tessuti controllati secondo i rigorosi parametri fissati dall’Associazione Internazionale di Ricerca e Prova nel campo dell’ecologia tessile per attestare l’assenza sui tessuti di sostanze nocive.

Per il mantenimento qualitativo del tessuto, Beltrami consiglia di seguire le istruzioni di manutenzione, riportate sull’etichetta del capo, riguardo a: lavaggio, candeggio, asciugatura, stiratura e pulizia professionale.

L’etichetta fornisce le indicazioni su quali trattamenti sono ammessi senza arrecare danni irreversibili ai capi. Il trattamento eseguito in base alle indicazioni sull’etichetta garantisce che il prodotto tessile non verrà danneggiato, ma non assicura tuttavia la rimozione completa di sporco e macchie.

Trattamenti più blandi e l’utilizzo di temperature inferiori rispetto a quelle indicate sull’etichetta sono sempre consentiti. Inoltre, sui prodotti Beltrami, è altamente sconsigliato l’utilizzo dell’ammorbidente.

Per la lettura dell’etichetta riportiamo una sintesi dei principali simboli e il relativo significato.

LAVAGGIO
01-wh Il numero sulla vaschetta indica la massima temperatura di lavaggio consigliata
02-wh Vaschetta sottolineata: scegliere un programma di lavaggio speciale (ad es. delicati o sintetici) e ridurre il carico
03-wh Il numero sulla vaschetta indica la massima temperatura di lavaggio consigliata
Lavaggio solo a mano:
04-wh Mano nella vaschetta: si consiglia solo un lavaggio a mano rapido e delicato in acqua calda ma non bollente (ad una temperatura massima di 40°C).
Non idoneo al lavaggio in acqua:
05-wh Vaschetta barrata da una croce: questo capo non può essere lavato e richiede probabilmente una pulizia professionale.
CANDEGGIO (il simbolo con il triangolo si riferisce al candeggio)
06-wh Triangolo: candeggio consentito.
07-wh Il triangolo con due linee oblique indica che è ammessa la candeggina a base di ossigeno contenuta nei detergenti universali ma non quella a base di cloro.
08-wh Triangolo barrato da una croce: candeggio non consentito. Significa che occorre prestare una maggior attenzione durante la rimozione delle macchie localizzate: effettuare prima una prova su una zona non visibile del capo.
ASCIUGATURA CON ASCIUGATRICE (il simbolo quadrato si riferisce all’asciugatura)
09-wh Quadrato contenente un cerchio: idoneo per essere asciugato in un’asciugatrice.
10-wh Quadrato contenente un cerchio, un puntino: asciugare nell’asciugatrice a temperatura bassa (60°C).
11-wh Quadrato contenente un cerchio, due puntini: asciugare nell’asciugatrice a temperatura alta (80° C)
12-wh Quadrato contenente un cerchio barrato da una croce: non utilizzare l’asciugatrice per questo capo.
Non tutte le etichette di manutenzione riportano il simbolo dell’asciugatura a macchina. Se il simbolo è assente, esaminare i simboli del lavaggio e della stiratura. Se questi simboli consigliano di agire con prudenza, ad esempio utilizzare temperature di lavaggio inferiori, processi di lavaggio blandi, stiratura a bassa temperatura, valutare con attenzione se mettere il capo nell’asciugatrice.
Suggerimenti per un’asciugatura sostenibile:
  • Stendere la biancheria all’aperto consente di risparmiare energia e denaro. Se la biancheria viene stesa all’interno, la stanza deve disporre di una buona aerazione.
  • Eliminare completamente l’eccesso di acqua prima di asciugare i capi. Controllare il simbolo del lavaggio per verificare se il capo può essere centrifugato con un programma a elevato numero di giri.
  • Eseguire il trattamento solo sugli articoli che richiedono lo stesso tempo di asciugatura. Il cotone e i sintetici, ad esempio, hanno tempi di asciugatura e umidità residuale diversi.
  • Alcune asciugatrici dispongono di sensori per misurare l’umidità residua e arrestano il processo di asciugatura non appena raggiunto il livello predefinito. Se si utilizza un’asciugatrice con un programma a tempo, fare in modo di selezionare i programmi più brevi per risparmiare energia.
  • Seguire sempre le istruzioni del produttore e non sovraccaricare il cestello.
Definizione dei simboli di asciugatura naturale che si possono rinvenire sulle etichette, laddove non sia consentita l’asciugatura a tamburo:
13-wh Asciugatura sul filo
Asciugatura sul filo all’ombra
STIRATURA (Il numero di puntini indicati sul ferro da stiro indica la temperatura consigliata di stiratura)
16-wh Un puntino: ferro freddo (110° C; ad esempio, impostazione “poliacrilico, poliammide (nylon), acetato”) senza vapore
17-wh Due puntini: ferro caldo (150° C; ad esempio, impostazione “lana/seta/poliestere/viscosa”)
18-wh Tre puntini: ferro molto caldo (200° C; ad esempio, impostazione “cotone/lino”)
18b-wh Ferro da stiro barrato da una croce: Non stirare per evitare di danneggiare il capo.
PULIZIA PROFESSIONALE (istruzioni relative alla pulizia professionale a secco e ad acqua. Le lettere indicano il tipo di solvente)
19-wh Lavaggio professionale a secco con percloroetilene e tutti i solventi indicati per il simbolo F
21-wh Lavaggio professionale a secco con idrocarburi (punto di ebollizione tra I 150° C e I 200° C, punto di infiammabilità tra I 38° C ed i 70° C)
22-wh Lavaggio professionale ad acqua
23-wh Proibito il lavaggio a secco